Archivio

Archive for the ‘Ricorrenze’ Category

Ieri Paolo Borsellino avrebbe compiuto settant’anni

20 gennaio 2010 Lascia un commento

Ad Hammamet il ricordo di Craxi. Frattini: «Dovere morale contro il giustizialismo» – Il Sole 24 ORE.

CRAXI AD HAMMAMET MINISTRI E NOSTALGICI FRATTINI QUI CONTRO INGIUSTIZIA – Agenzia di stampa Asca.

Probabilmente già lo sapevate, ma mi accorgo solo ora di questa coincidenza.

Con un filo di mestizia, buon compleanno Borsellino!

Annunci
Categorie:Cronaca, Ricorrenze

Su Hammamet.

19 gennaio 2010 1 commento

Se ci si sforza di seguire le migliaia di dichiarazioni che i politici e la stampa fanno in questi giorni riguardo alle vicende Craxi, si possono scorgere i motivi di tale dilagante ansia di dichiarazione, e allo stesso tempo incrementare il senso di profondo biasimo che questa classe politica ispira in ciascuno di noi.

Vado per Ordine: Se Napolitano dice che su Craxi fu esercitata una durezza senza pari (tralasciamo la breve memoria del Presidente dato che è anziano) e se Schifani e altri dicono che ha pagato per tutti, la prima conclusione che viene in mente è “poverino Bettino, accusato e oltraggiato pubblicamente”

NO

Analizzo reduce dalla visione ieri sera di un documentario-intervista girato ad Hammamet prima della morte di Bettino le cui parole, tra le righe recavano pesanti accuse e un malcelato rancore nei confronti di ex avversari e alleati :

Craxi era colpevole.

Su Craxi la magistratura si è accanita sobillata da una emergente classe politica e da un’opinione pubblica Forcaiole.

La emergente classe politica era colpevole al pari di Craxi.

quindi:

Craxi era colpevole, tutti erano colpevoli, ma hanno fatto in modo che pagasse solo lui.

Si sono  coperti le spalle lasciando che salisse al potere un pupillo di Craxi (che una volta installatosi, ciao ciao Bettino, se rubo ai ladri nessuno mi denuncia e tante grazie)

Adesso si sentono (per quanto la nostra natura ce lo permetta) in colpa e corrono ai ripari intitolandogli grigie e tristi vie in altrettante grigie città.

Spero di non essere blasfemo se affermo, con Fabrizio: “Per quanto voi vi sentiate assolti, sarete sempre coinvolti.”

Lungi da me il tentativo di riabilitare Craxi, uno dei più grandi ladri che storia del crimine ricordi, ma grande proprio perchè spalleggiato da una potente banda i cui componenti restano in attività.

Ti pensiamo, Fabrizio…

11 gennaio 2010 Lascia un commento
Categorie:Cronaca, Ricorrenze